Dolomiti - Sasso Lungo

Codice quadro: img_paesaggi/01x.jpg - Dolomiti - Sasso Lungo

Dolomiti - Sasso Lungo

In questo dipinto Bruno Colla ci porta nelle Dolomiti, in particolare nella lo­calità Sasso Lungo. Da una fotografia scattata in un giorno di festa, nasce un dipinto: la tecnica di questo pittore è ormai chiara, cerca luoghi e immagini che possono riportare alla sua mente emozioni o ricordi che vengono poi ricostruiti direttamente nel suo stu­dio con calma e meticolosità. La tela si può dividere visivamente in quattro grandi fasce oblique che creano movi­mento e portano l’osservatore a diri­gersi con lo sguardo verso zone nuove, portando l’occhio a vedere non solo il primo piano, ma a passare da un livello prospettico all’altro scorgendo le più piccole realtà della montagna. Il primo piano è caratterizzato da una prato, per dipingerlo Bruno ha utilizzato tutti i colori della terra: i diversi toni del ver­de, del marrone e del giallo, ottenendo un effetto di chiaroscuro. Ci introduce in questo prato una stradina delimita­ta da maestosi pini che portano a un piccolo villaggio, più in là ancora una casa e poi una croce santa. La seconda fascia è caratterizzata da un bosco di pini, alberi tipici della montagna; an­che qui i colori sono straordinari, le tonalità del verde sembrano riprodurre fedelmente i colori della natura e del­la montagna. All’interno del boschetto spazi di prato e di roccia. Questo espediente è stato sicuramen­te studiato da Bruno Colla per creare il collegamento fra le diverse fasce del dipinto, come in primo piano c’erano sparsi qua e là dei pini, così nel secon­do piano troviamo degli spazi di prato che creano il collegamento alla fascia precedente e degli spazi di roccia che portano l’occhio a guardare quello che viene dopo: una parete rocciosa. Le montagne delle Dolomiti sono raf­figurate in modo straordinario soprat­tutto nella resa del colore: il bianco mescolato al grigio e al marrone danno l’effetto della profondità e della natu­ralità dalla roccia. Tutto termina con un cielo particolarmente azzurro, nes­suna nuvola, tutto è limpido; sembra quasi ritagliato e incollato come sfon­do a questo paesaggio montano. Sicuramente quello che Bruno Colla è riuscito a trasmetterci con questo di­pinto è il senso di meraviglia di fronte alla natura e di infinito silenzio. Nessun rumore, nessun essere umano sembra disturbare questo paesaggio ri­masto per il momento unico nella sua spettacolarità.

Download il catalogo!