Ritratto al supermercato

Codice quadro: img_mix/11x.jpg - Ritratto al supermercato

Ritratto al supermercato

In un ambiente caotico come un supermercato, l’immaginazione di Bruno Colla non poteva non soffer­marsi su un particolare che catturasse la sua attenzione. Così da una fotografia scattata nasce un dipinto che ci mostra la grande bravura di questo pittore di Maser. Lo sfondo del dipinto non è ben visi­bile, ma si riesce ugualmente a perce­pire che cosa sia rappresentato, la vista sembra offuscarsi per lasciare posto al vero soggetto che prende posto in pri­mo piano. La tecnica usata sembra quella impressionista, per cui si lascia che l’immagine emerga dal secondo piano, ma allo stesso tempo permette di percepirne quelle che sono le dina­miche del quotidiano, in questo caso, la vita all’interno del supermercato, i colori degli scaffali, i diversi prodotti e la stessa gente che instaura rapporti diversi. I protagonisti di questo dipin­to sono una madre e un bambino, gen­te conosciuta da Colla, ma che all’in­terno dell’ambiente del supermercato ha scatenato una fantasia, da cui poi è nato il dipinto. Colpiscono subito gli occhi del bam­bino, un azzurro intenso che si rispec­chia nel vestitino e nel carrello; è pro­prio il carrello l’elemento più difficile da rappresentare, ma Bruno Colla ha saputo davvero dimostrare di essere un bravo disegnatore prima e pittore poi, le linee sottili che si intersecano danno l’idea del volume e delle tridi­mensionalità. L’azzurro del bambino e del carrello si contrappongono con i colori scuri della donna, la madre. Il suo vestito infatti crea una macchia scura che bilancia l’effetto del colore chiaro, e non disturba il resto dello sfondo che sembra essere una cosa a sé stante. Tutti e due i protagonisti sono in posa, pronti per essere immortalati in una fotografia, ignari forse del fatto che quella stessa fotografia divente­rà una delle opere d’arte firmate da Bruno Colla, un grande dipinto in cui le misure sono riportare quasi a gran­dezza umana, per non togliere nulla all’occhio di chi osserva.

Download il catalogo!