Il grande quadro

Codice quadro: img_gruppi/01x.jpg - Il grande quadro

Il grande quadro

Un altro grande quadro di Bruno Col­la per rappresentare un evento parti­colare a Maser: la mostra mercato delle ciliegie che si tiene nel mese di maggio. Punto di partenza è una foto, che diventa spunto per questo grande dipinto, creato con l’intento di ricor­dare quest’evento nel tempo. Bruno Colla usa spesso delle foto­grafie per immortalare qualche av­venimento o qualche scena che mag­giormente lo colpisce per poi lavorarci sulla tela, nel suo atelier. La foto ha proprio il compito di ri­cordare e mantenere impressa la po­stura, i giochi di luce e le espressioni dei protagonisti, per non dimenticar­li e riprodurli esattamente nella tela. La sua pittura può essere paragona­ta, per certi versi, alla pittura en plein air degli impressionisti che cercavano l’attimo esatto per rappresentare ciò che maggiormente scatenava il loro entusiasmo. Come sfondo ancora una volta abbiamo la villa di Maser, villa Barbaro, più volte rappresentata da Colla perché simbolo identificativo del paese; qui però la prospettiva è diversa: lo scorcio ci lascia intrave­dere la parte centrale, sede abitativa della nobile famiglia. Nulla viene lasciato al caso, tutto vie­ne riprodotto fedelmente, dall’archi­tettura ai personaggi che presenziano alla cerimonia. Riconoscibili come in un ritratto, da sinistra: Muraro, Zaia, il presidente della pro-loco di Maser e l’ex sinda­co, attorno altri cittadini che assisto­no alla cerimonia. Da notare anche i ritratti dei due carabinieri di Cornu­da, la ricchezza dei particolari delle uniformi, la posa, ma soprattutto l’e­spressione singolare che differenzia i ritratti di ogni personaggio all’inter­no del dipinto. Sicuramente da non tralasciare è l’uso dei colori, tirati sino a rendere la superficie della tela perfettamen­te liscia e omogenea, e soprattutto la bravura nel creare l’effetto del cielo blu che sfuma dalle montagne venete, dipinte di un verde sgargiante, fino ad arrivare in alto dove il cielo diventa invece di un blu più intenso. Sicuramente questo telero è consi­derato o verrà considerato un dipin­to storico, perché rappresenta una testimonianza di un evento realmen­te accaduto nell’anno 2008 e come tale rimarrà nella storia di Maser.

Download il catalogo!