senza nome

Codice quadro: img_astratte_2018/940/39.jpg - senza nome

La figura e il paesaggio

L’arte nella figura e nel paesaggio è osservazione, percezione, esalta­zione della bellezza ed espressione della fantasia cresciuta davanti a una tela. Così Colla introduce la sua idea di fare arte, rispondendo a quanti gli domandano se dipinga all’aperto o dentro il suo atelier. I suoi quadri sono spesso fedelis­simi alla realtà ed è proprio questa la chiave della sua interpretazio­ne dell’arte: ispirare. Colla si lascia ispirare e matura la visione che trae nel suo studio, rielaborandola in base alla sua sensibilità, al suo vissuto e ai suoi desideri, contaminandola con il suo stato d’animo. Bruno Colla ancora il proprio sti­le ad un credo sincero e a dei valori profondi. Lavora nella convinzione che l’arte debba portare serenità e facilitare il dialogo e la comunica­zione. Per questo motivo l’artista ricerca l’essenza di ciò che dipinge con uno stile semplice, utilizzan­do ciò di cui è fatta la natura: luci e colori. Per l’artista la natura è sempre qualcosa di vivo e partecipa anch’essa all’atto creativo.

Quadri astratti

Bruno Colla sperimenta da sei anni nuove modalità espressive, cimentan­dosi nel genere astratto e in quello futurista. Si tratta di immagini indi­pendenti che trasmettono il proprio bisogno di libertà dagli schemi com­positivi e prospettici. Non esistono regole alle quali atte­nersi e anche le più semplici leggi della natura vengono falsate, non di rado infatti nei dipinti troviamo degli anacronismi. L’artista per realizzare le sue opere astratte si affida in particolare alla sua abilità di combinare gli acrilici, ora opachi ora lucenti, creando una varie­tà percettiva che diventa una dram­maturgia cromatica.

Download il catalogo!