Quadri astratti

Bruno Colla sperimenta da sei anni nuove modalità espressive, cimentandosi nel genere astratto e in quello futurista. Si tratta di immagini indipendenti che trasmettono il proprio bisogno di libertà dagli schemi compositivi e prospettici. Non esistono regole alle quali attenersi e anche le più semplici leggi della natura vengono falsate, non di rado infatti nei dipinti troviamo degli anacronismi. L’artista per realizzare le sue opere astratte si affida in particolare alla sua abilità di combinare gli acrilici, ora opachi ora lucenti, creando una varietà percettiva che diventa una drammaturgia cromatica.

Download il catalogo!